Caslano Blues 2020

collaborazione con www.rsi.ch/rete-uno/

17 giugno – 21 giugno

Visitatori caslano blues (2018)

17-18 giugno, Caslano blues festival, 20.00-01.00, Nucleo
19-21 giugno, Caslano blues festival/Aperòblues, 19.00-10.30, Piazza Lago
In funzione cucina e buvette
Entrata gratuita

Caslano Blues, una festa per tutti

Dal 17 al 21 giugno l’ottava edizione del festival malcantonese

Dal 17 al 21 giugno 2020 Caslano, il suo bellissimo nucleo e il suo splendido lungolago saranno teatro dell’ottava edizione del festival Blues che tradizionalmente inaugura e lancia la lunga e intensa estate musicale del Canton Ticino. Dal 2013 il villaggio del Basso Malcantone accoglie quello che anno dopo anno è diventato un evento sempre più completo e coinvolgente per gli amanti ovviamente di questo musicale, ma non solo per loro.

Grazie alla sua formula in continua evoluzione, Caslano Blues può infatti ben essere considerato come una “festa per tutti”: quattro serate e un mezzogiorno domenicale che abbinano ottima musica al piacere di viverla e apprezzarla in una cornice unica e di grande fascino come quella offerta dal paese affacciato sul lago Ceresio. Ed è esattamente con questo spirito e con questo obbiettivo che Pro Caslano, il Comune e Lugano Region propongono appunto da otto anni questo loro festival Blues.

L’edizione 2020 ricalca la formula ormai collaudata e consolidata, e si sviluppa dunque sull’arco di cinque giorni, da mercoledì 17 a domenica 21 giugno. Si parte con due serate “acustiche”, con concerti distribuiti in contemporanea in cinque diverse corti nel nucleo del paese a partire dalle 20.30. Due serate che godono anche della presenza “live” di Rete1 (mediapartner radiofonico del festival) e che si chiudono con una “jam session” su un palco appositamente allestito in zona debarcadero.

Poi il venerdì e il sabato sera Caslano Blues si sposta sui due palchi e nel “villaggio” in Piazza Lago, dove i concerti iniziano alle 19.30 per concludersi verso le 2, con abituale contorno eno-gastronomico in riva al Ceresio. E nella stessa sede pure questa ottava edizione si chiude la domenica a partire dalle 11 con un aperitivo-pranzo in blues.

In totale sono una ventina i concerti con i quali  musicisti  band provenienti da tutto il mondo compongono la “scaletta” (attualmente in fase di allestimento) di Caslano Blues 2020.

Caslano Blues 2019, Programma

Greg Copeland (USA)
Mercoledì 12 e giovedì 13, Acoustic Night (20.30-23.30)
Nato a Portsmouth, in Virginia, Greg Copeland è cresciuto con la musica di James Brown, Wilson Pickett e Buddy Guy, e queste influenze lo hanno aiutato a sviluppare il suo stile di canto unico. “Sono un uomo funk, soul e blues, in tutto e per tutto. Non canto solo note, canto anche emozioni”, dice. Ed è esattamente quello che fa ogni qualvolta sale sul palco.

Sweet Marta (SPA)
Mercoledì 12 e giovedì 13, Acoustic Night (20.30-23.30)
Arriva da Barcellona ed è l’unica vera blueswoman spagnola, questa giovane e potente cantante e armonicista considerata dagli addetti ai lavori tra le migliori a livello europeo. “Sweet” Marta Marta rivisita a modo suo i classici del blues, dal Texas alla West Coast. E lo fa in maniera decisamente autentica e coinvolgente.

Enrique Parra Band (SPA)
Mercoledì 12, Acoustic Night (20.30-23.30)
Sabato 15, Piazza Lago (20.45-21.45)
Batterista diplomatosi alla scuola di musica e tecnologia di Madrid, Enrique Parra vanta, malgrado la sua giovane età, tournée in tutto il mondo. Ospite di Caslano Blues già lo scorso anno con la Demian Band, torna nel nostro festival e si propone nella doppia versione acustica e elettricaindue… tappe che lo vedono affiancato da musicisti di casa nostra.

Cris Mantello (ITA)
Mercoledì 12, Acoustic Night (20.30-23.30)
Nato a Busto Arsizio e ticinese d’azione (da anni vive infatti a Vico Morcote), Cris Mantello è cantante, chitarrista e compositore, e con le sue band spazia dai classici del rock’n’roll e del rockabilly a successi moderni ri-arrangiati. Esplosivo intrattenitore, ogni sua esibizione dal vivo diventa uno show tutto da vivere e da ballare.

Jersey Julie Band (USA)
Mercoledì 12, Acoustic Night (20.30-23.30)
In molti in Ticino la conoscono ormai da un bel po’ di tempo: nata nel New Jersey… Jersey Julie dalle nostre parti torna del resto sempre molto volentieri, e lo fa stavolta con la sua ormai consolidata band con sede in Francia, dove vive da diversi anni. Sassofonista e cantante capace di scatenarsi e di scatenare, Julie porta a Caslano tutta la sua incredibile energia.

Alex Haynes (UK)
Giovedì 13, Acoustic Night (20.30-23.30)
Venerdì 14, Piazza Lago (20.45-22.00)
Chitarrista e cantante, Alex Haynes ha sviluppato a Londra il proprio stile con la slide: un suono sporco e rock, e una semplicità esecutiva che cattura e sorprende per l’originalità. ”Un blues che chi vuole estendere i propri confini”, ha scritto di lui la rivista Blues Matters. Con Alex a Caslano suonano Pablo Leoni alla batteria e Alessandro Diaferio al basso.

RobMorbioli Trio (ITA)
Giovedì 13, Acoustic Night (20.30-23.30)
Nato in una famiglia di musicisti, Roberto Morbioli ha scoperto la chitarra e il blues a 15 anni, e dal 1991 è “on the road” con i suoi Morblus, un’autentica e travolgente live band. Con il suo blues, rhythm& blues e soul, Robha ottenuto grandi riconoscimenti non solo in Europa, ma anche negli USA, dove va regolarmente in tour.

Rock and Girolles(FRA)
Giovedì 13, Acoustic Night (20.30-23.30)
Venerdì 14, Piazza Lago (19.30-20.30 e 00.30-02.00)
Arriva dalla Francia, questo quartetto composto dai chitarristi BehgamKazemzadegan (tra gli organizzatori del Festival Blues parigino di Suresnes) e Julien Fraysse, dal bassista Sebastien “Ran” Lemoine e dal batterista Antoine Robin. Nel loro cuore c’è il blues, ovviamente, e c’è il rock: e il loro repertorio è un accattivante “mix” di questi due generi.

Morblus feat. Justina Lee Brown(USA/ITA)
Venerdì 14, Piazza Lago (22.30-24.00)
Da sempre i Morblus di RobMorbioli accompagnano nuovi talenti nei tour in Europa, e a Caslano è la volta di Justina Lee Brown, straordinaria cantante nigeriana. L’elemento che li unisce è la ricerca di un suono di forte impatto che coinvolga il pubblico sia nell’esecuzione dei classici, sia nei brani originali frutto dei lavori in studio realizzati dalla band.

BatBattiston& Angelo Leadbelly(SVI/ITA)
Sabato 15, Piazza Lago (19.30-20.45)
La “pelled’oca” è garantitaadogniamante del buonvecchio blues quando aproporlosono due grandiinterpreti come ilbellinzonese Bat Battiston e ilvaresino Angelo “Leadbelly” Rossi, cheCaslano Blues 2018 ha l’enormepiacere di ospitareunoaccantoall’altro in aperturadellaserata di sabato. Un’aperturanel segno dunquedellegrandiemozioni.

Chicago Blues Brothers Band (UK)
Sabato 15, Piazza Lago (22.30-00.30)
Si chiamano Chicago Blues Brothers ma sbarcano direttamente dalla Gran Bretagna e da ormai trent’anni sono considerati la miglior “tribute band” al mondo dei leggendari BB. Un’esplosiva super-orchestra di 12 elementi, diretta e trascinata dagli incontenibili Chris Hindle e GarethDavey, che al pubblico offre due ore abbondanti di incredibile show non solo musicale!

The Wicked (SVI)
Sabato 15, Piazza Lago (00.30-02.00)
Nel piccolo grande “mondo” del blues ticinese, il chitarrista Enea Tamburiniè… l’ultimo arrivato, proprio perché è il più giovane. Giovanissimo anzi, eppure con alle spalle già parecchie tappe sui vari palchi cantonali assieme agli amici di vecchia data Elia Squartini(batteria) e Chris Smith (basso): loro sono“The Wicked”.

MaxDega & Guests (SVI)
Domenica 16, Piazza Lago (10.30-13.00)
Ad animare il mezzogiorno in blues che la domenica chiude questa 7a edizione,c’è anche il direttore artistico del nostro festival MaxDega con la sua band e qualche amico musicista. Il chitarrista e cantante luganese – prossimo alla pubblicazione del suo nuovo CD – è da un bel po’ di tempo un assoluto punto di riferimento della piccola grande scena blues cantonale.

Sponsor Platino

Sponsor Oro

Sponsor Argento

Sostenitori

Matteo Boffa

Galleria foto del 2019

©Sylvie Bosc / MOn Oeil photographie  – www.sylbmonoeil.com